MESSA SABATO SECONDA SETTIMANA DI PASQUA 2014

È possibile installare la nostra estensione del ciclo liturgico sul vostro sito Blogger, Wordpress e Joomla.

La Chiesa cattolica romana, secondo il Calendario Romano, celebra in Sabato, 2014-05-03 i seguenti:

  • Santi Filippo e Giacomo, Apostoli 2014:

    PRIMA LETTURA DELLA SANTA MESSA

    Il Signore apparve a Giacomo, e quindi a tutti gli apostoli.

    1Cor 15,1-8

    Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi
    Vi proclamo, fratelli, il Vangelo che vi ho annunciato e che voi avete ricevuto, nel quale restate saldi e dal quale siete salvati, se lo mantenete come ve l’ho annunciato. A meno che non abbiate creduto invano!
    A voi infatti ho trasmesso, anzitutto, quello che anch’io ho ricevuto, cioè
    che Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture
    e che fu sepolto
    e che è risorto il terzo giorno secondo le Scritture
    e che apparve a Cefa e quindi ai Dodici.
    In seguito apparve a più di cinquecento fratelli in una sola volta: la maggior parte di essi vive ancora, mentre alcuni sono morti. Inoltre apparve a Giacomo, e quindi a tutti gli apostoli. Ultimo fra tutti apparve anche a me.
    Parola di Dio

    SALMO RESPONSORIALE

    Sal 18

    Per tutta la terra si diffonde il loro annuncio.
    I cieli narrano la gloria di Dio,
    l’opera delle sue mani annuncia il firmamento.
    Il giorno al giorno ne affida il racconto
    e la notte alla notte ne trasmette notizia.
    Senza linguaggio, senza parole,
    senza che si oda la loro voce,
    per tutta la terra si diffonde il loro annuncio
    e ai confini del mondo il loro messaggio.

    Canto al Vangelo

    Gv 14,6.9

    Alleluia, alleluia.
    Io sono la via, la verità e la vita, dice il Signore;
    Filippo, chi ha visto me, ha visto il Padre.
    Alleluia.

    VANGELO DELLA SANTA MESSA

    Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo?

    Gv 14,6-14

    Dal Vangelo secondo Giovanni
    In quel tempo, disse Gesù a Tommaso: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».
    Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta».
    Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso;ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere. Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse.
    In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre. E qualunque cosa chiederete nel mio nome, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò».
    Parola del Signore

  • SABATO SECONDA SETTIMANA DI PASQUA 2014:

    Tempo di Pasqua.

    PRIMA LETTURA DELLA SANTA MESSA

    Scelsero sette uomini pieni di Spirito Santo.

    At 6,1-7

    Dagli Atti degli Apostoli
    In quei giorni, aumentando il numero dei discepoli, quelli di lingua greca mormorarono contro quelli di lingua ebraica perché, nell’assistenza quotidiana, venivano trascurate le loro vedove.
    Allora i Dodici convocarono il gruppo dei discepoli e dissero: «Non è giusto che noi lasciamo da parte la parola di Dio per servire alle mense. Dunque, fratelli, cercate fra voi sette uomini di buona reputazione, pieni di Spirito e di sapienza, ai quali affideremo questo incarico. Noi, invece, ci dedicheremo alla preghiera e al servizio della Parola».
    Piacque questa proposta a tutto il gruppo e scelsero Stefano, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, Pròcoro, Nicànore, Timone, Parmenàs e Nicola, un prosèlito di Antiòchia. Li presentarono agli apostoli e, dopo aver pregato, imposero loro le mani.
    E la parola di Dio si diffondeva e il numero dei discepoli a Gerusalemme si moltiplicava grandemente;anche una grande moltitudine di sacerdoti aderiva alla fede.
    Parola di Dio

    SALMO RESPONSORIALE

    Sal 32

    Su di noi sia il tuo amore, Signore.
    Esultate, o giusti, nel Signore;
    per gli uomini retti è bella la lode.
    Lodate il Signore con la cetra,
    con l’arpa a dieci corde a lui cantate.
    Perché retta è la parola del Signore
    e fedele ogni sua opera.
    Egli ama la giustizia e il diritto;
    dell’amore del Signore è piena la terra.
    Ecco, l’occhio del Signore è su chi lo teme,
    su chi spera nel suo amore,
    per liberarlo dalla morte
    e nutrirlo in tempo di fame.

    Canto al Vangelo

    Alleluia, alleluia.
    Cristo è risorto, lui che ha creato il mondo,
    e ha salvato gli uomini nella sua misericordia.
    Alleluia.

    VANGELO DELLA SANTA MESSA

    Videro Gesù che camminava sul mare.

    Gv 6,16-21

    Dal Vangelo secondo Giovanni
    Venuta la sera, i discepoli di Gesù scesero al mare, salirono in barca e si avviarono verso l’altra riva del mare in direzione di Cafàrnao.
    Era ormai buio e Gesù non li aveva ancora raggiunti;il mare era agitato, perché soffiava un forte vento.
    Dopo aver remato per circa tre o quattro miglia, videro Gesù che camminava sul mare e si avvicinava alla barca, ed ebbero paura. Ma egli disse loro: «Sono io, non abbiate paura!».
    Allora vollero prenderlo sulla barca, e subito la barca toccò la riva alla quale erano diretti.
    Parola del Signore

Contenuto aggiornato il 2012-01-10T00:00:00Z