Iniziare Sessione

MESSA VENERDÌ VENTISETTESIMA SETTIMANA DI TEMPO ORDINARIO 2011

È possibile installare la nostra estensione del ciclo liturgico sul vostro sito Blogger, Wordpress e Joomla.

La Chiesa cattolica romana, secondo il Calendario Romano, celebra in Venerdì, 2011-10-07 i seguenti:

  • Nostra Signora del Rosario 2011:

    PRIMA LETTURA DELLA SANTA MESSA

    Dio si compiacque di rivelare in me il Figlio suo perché lo annunciassi in mezzo alle genti.

    Gal 1,13-24

    Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Gàlati
    Fratelli, voi avete certamente sentito parlare della mia condotta di un tempo nel giudaismo: perseguitavo ferocemente la Chiesa di Dio e la devastavo, superando nel giudaismo la maggior parte dei miei coetanei e connazionali, accanito com’ero nel sostenere le tradizioni dei padri.
    Ma quando Dio, che mi scelse fin dal seno di mia madre e mi chiamò con la sua grazia, si compiacque di rivelare in me il Figlio suo perché lo annunciassi in mezzo alle genti, subito, senza chiedere consiglio a nessuno, senza andare a Gerusalemme da coloro che erano apostoli prima di me, mi recai in Arabia e poi ritornai a Damasco.
    In seguito, tre anni dopo, salii a Gerusalemme per andare a conoscere Cefa e rimasi presso di lui quindici giorni; degli apostoli non vidi nessun altro, se non Giacomo, il fratello del Signore. In ciò che vi scrivo – lo dico davanti a Dio – non mentisco.
    Poi andai nelle regioni della Siria e della Cilìcia. Ma non ero personalmente conosciuto dalle Chiese della Giudea che sono in Cristo; avevano soltanto sentito dire: «Colui che una volta ci perseguitava, ora va annunciando la fede che un tempo voleva distruggere». E glorificavano Dio per causa mia.
    Parola di Dio

    SALMO RESPONSORIALE

    Sal 138

    Guidami, Signore, per una via di eternità.
    Signore, tu mi scruti e mi conosci,
    tu conosci quando mi siedo e quando mi alzo,
    intendi da lontano i miei pensieri,
    osservi il mio cammino e il mio riposo,
    ti sono note tutte le mie vie.
    Sei tu che hai formato i miei reni
    e mi hai tessuto nel grembo di mia madre.
    Io ti rendo grazie:
    hai fatto di me una meraviglia stupenda.
    Meravigliose sono le tue opere,
    le riconosce pienamente l’anima mia.
    Non ti erano nascoste le mie ossa
    quando venivo formato nel segreto,
    ricamato nelle profondità della terra.

    Canto al Vangelo

    Lc 11,28

    Alleluia, alleluia.
    Beati coloro che ascoltano la parola di Dio
    e la osservano.
    Alleluia.

    VANGELO DELLA SANTA MESSA

    Marta lo ospitò. Maria ha scelto la parte migliore.

    Lc 10,38-42

    Dal Vangelo secondo Luca
    In quel tempo, mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò.
    Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi.
    Allora si fece avanti e disse: «Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». Ma il Signore le rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta».
    Parola del Signore

  • VENERDÌ VENTISETTESIMA SETTIMANA DI TEMPO ORDINARIO 2011:

    Tempo Ordinario.

    PRIMA LETTURA DELLA SANTA MESSA

    Il giorno del Signore, giorno di tenebra e di caligine.

    Gl 1,13-15; 2,1-2

    Dal libro del profeta Gioèle
    Cingete il cilicio e piangete, o sacerdoti,
    urlate, ministri dell’altare,
    venite, vegliate vestiti di sacco,
    ministri del mio Dio,
    perché priva d’offerta e libagione
    è la casa del vostro Dio.
    Proclamate un solenne digiuno,
    convocate una riunione sacra,
    radunate gli anziani
    e tutti gli abitanti della regione
    nella casa del Signore, vostro Dio,
    e gridate al Signore:
    «Ahimè, quel giorno!
    È infatti vicino il giorno del Signore
    e viene come una devastazione dall’Onnipotente».
    Suonate il corno in Sion
    e date l’allarme sul mio santo monte!
    Tremino tutti gli abitanti della regione
    perché viene il giorno del Signore,
    perché è vicino,
    giorno di tenebra e di oscurità,
    giorno di nube e di caligine.
    Come l’aurora,
    un popolo grande e forte
    si spande sui monti:
    come questo non ce n’è stato mai
    e non ce ne sarà dopo,
    per gli anni futuri, di età in età.
    Parola di Dio

    SALMO RESPONSORIALE

    Sal 9

    Il Signore governerà il mondo con giustizia.
    Renderò grazie al Signore con tutto il cuore,
    annuncerò tutte le tue meraviglie.
    Gioirò ed esulterò in te,
    canterò inni al tuo nome, o Altissimo.
    Hai minacciato le nazioni, hai sterminato il malvagio,
    il loro nome hai cancellato in eterno, per sempre.
    Sono sprofondate le genti nella fossa che hanno scavato,
    nella rete che hanno nascosto si è impigliato il loro piede.
    Ma il Signore siede in eterno,
    stabilisce il suo trono per il giudizio:
    governerà il mondo con giustizia,
    giudicherà i popoli con rettitudine.

    Canto al Vangelo

    Gv 12,31-32

    Alleluia, alleluia.
    Ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori.
    E io, quando sarò innalzato da terra, attirerò tutti a me.
    Alleluia.

    VANGELO DELLA SANTA MESSA

    Se io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio.

    Lc 11,15-26

    Dal Vangelo secondo Luca
    In quel tempo, [dopo che Gesù ebbe scacciato un demonio,] alcuni dissero: «È per mezzo di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni». Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo.
    Egli, conoscendo le loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra. Ora, se anche Satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl. Ma se io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per questo saranno loro i vostri giudici. Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio.
    Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via le armi nelle quali confidava e ne spartisce il bottino.
    Chi non è con me, è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde.
    Quando lo spirito impuro esce dall’uomo, si aggira per luoghi deserti cercando sollievo e, non trovandone, dice: “Ritornerò nella mia casa, da cui sono uscito”. Venuto, la trova spazzata e adorna. Allora va, prende altri sette spiriti peggiori di lui, vi entrano e vi prendono dimora. E l’ultima condizione di quell’uomo diventa peggiore della prima».
    Parola del Signore

Contenuto aggiornato il 2012-01-10T00:00:00Z